Area Riservata

Vov Liquore all'uovo cl.70

gradazione 17,8% Il VOV nasce a Padova, precisamente nella drogheria di un tal Gian Battista Pezziol in via dei Servi, nel lontano 1840. L'attività principale di questo droghiere, il signor Pezziol, era la produzione di torrone e questa comportava il consumo di centinaia di albumi d'uovo ogni giorno Di conseguenza, nella drogheria non sapevano che farne di tutti i tuorli avanzati. Ed ecco che un lampo di genio attraversò la mente del signor Pezziol: creare un liquore dalla ricetta semplice e genuina, a base di tuorli d'uovo, marsala e zucchero! A questo squisito liquore diede il nome "VOV" (modificando così il termine dialettale veneto di Vovi che significa uova). Questo liquore sopraffino incontrò subito il gusto dei consumatori e nel 1856 venne addirittura assegnata al signor Pezziol una medaglia d'argento per l'eccellente qualità dei suoi prodotti. Addirittura Pezziol portò il suo VOV alla corte di Vienna e ottenne un successo così grande che gli Arciduchi gli conferirono niente di meno che un solenne brevetto con l'aquila a due teste. Da quel momento il VOV diventò indiscusso protagonista di tante proposte corroboranti nei vari bar, mentre in casa era più pratico del tradizionale uovo sbattuto con zucchero e marsala . Il nostro VOV venne esportato e apprezzato in molti Paesi. Quando scoppiò la seconda guerra mondiale il VOV venne prodotto quasi esclusivamente per le forze armate e , pur con la stessa formula , venne battezzato con una sigla dal suono decisamente più marziale: VAV2 che stava a significare Vino Alimento Vigoroso. Sempre durante la seconda guerra mondiale VAV2 sarà imbottigliato in confezioni di cartone pressato e vetrificato internamente per ottenere così il doppio vantaggio di una produzione sempre costante, in assenza del vetro, e più leggerezza delle confezioni per poterle facilmente trasportare su tutti i fronti. Durante gli anni '60 la confezione diventò di vetro marrone scuro e anche le bottigliette mignon mantennero la stessa estetica. Anche ai giorni nostri il Vov è sinonimo di liquore all'uovo e da sempre è un leader indiscusso nei reparti dei liquori all'uovo. Ora la confezione è una bottiglia in vetro bianco-opaco che mi ricorda proprio il guscio dell'uovo. Il suo gusto è davvero inimitabile, buonissimo, in cui si sposa perfettamente il tuorlo zuccherato con il marsala, dalla gradazione moderata ma non troppo (17,8 gradi). Importantissimo agitare bene la bottiglia prima di versare il Vov, suggerimento che appare sull'etichetta, in modo da amalgamare bene gli ingredienti in quanto l'alcool, essendo più leggero del tuorlo, tende a staccarsi e ad affiorare in superfice. Ancor oggi il Vov viene prodotto, con la solita ricetta immutata nel tempo nello stabilimento di Pozzilli della S.I.L. Società Italiana Liquori proprietaria del marchio. Ottimo caldo, abbinato con pasticcini secchi, davvero una merenda sfiziosa. Ottimo anche per realizzare dolci favolosi, miscelato alla crema pasticcera, e per realizzare zuppe inglesi e semifreddi fantasia.
€ 10.90
DISPONIBILITA': Non disponibile
 
Non disponibile
Tags:

Potrebbe interessarti

 Xenta absenta cl.70
 Nocillo Leanza cl.150
 Creme Yvette
Creme Yvette
€ 98.00
 Cointreau cl.100
 'O Nucillo di S.Giovanni cl.70
 Kahlùa cl.100
Kahlùa cl.100
€ 17.50